Chi siamo | Contatti | Link utili | Multimedia | Informazioni 
 Home >> 
L'oro bianco dei neonati
Ultimo aggiornamento 03/06/2010 23:44:28
Il latte materno è l'alimento principe per la crescita dei neonati. Quando però una mamma non può o semplicemente non vuole allattare al seno, l'unica soluzione è ricorrere al latte in polvere. In tutta Europa sembra che il latte in polvere per i neonati costi un terzo o la metà di quello che costa qui da noi. Ma perché solo noi in Italia i biberon li dobbiamo pagare a peso d'oro?

Solo nel primo anno di vita per un neonato servono circa 1.800 euro per il latte, liquido o in polvere, al quale si aggiungono le spese per tutto il resto, come 400 euro per i pannolini e via dicendo. Risparmiare, almeno sulla carta, sembra impossibile. Ma non è così. Il latte in polvere per neonati costa mediamente in Italia il doppio che nel resto d’Europa. Tuttavia anche nel nostro paese è possibile trovare in commercio diverse marche di latte per bambini a prezzi molto vantaggiosi, simili cioè a quelli praticati negli altri paesi dell’Unione. Si va, infatti, dalle circa 30 euro al chilo del latte Humana alle 10 euro del latte per neonati a marchio Coop, solo per fare un esempio. Invero molti neo-genitori continuano ad acquistare le marche più care, perché convinti che ad una maggiore spesa corrisponda una qualità più elevata dell’alimento offerto al proprio piccolo. Ma è davvero sempre così? Sono tanto sostanziali le differenze fra un latte costoso come Humana o Nidina, fra i più cari in commercio, e altri più economici? Dall’analisi dei componenti nutritivi di ciascuno dei vari latte in polvere in commercio (dai più conosciuti ai meno) non sono emerse differenze sostanziali relative ai nutrienti principali. Qualche differenza, piuttosto, si rileva rispetto alla presenza di selenio, di alcune vitamine e dei nutrienti minori. Elementi che comunque non pregiudicano la qualità complessiva del latte in polvere più economico. I genitori che non vogliono acquistare latte in polvere meno conosciuti, pur essendo molto più economici, possono comunque risolvere il problema. Per fortuna, infatti, esistono più alternative per risparmiare qualche euro sull’acquisto del latte in polvere per neonati. Anzitutto vogliamo informarvi dell’esistenza di diversi gruppi di acquisto solidale che si trovano sparsi un po' per tutta l’Italia. Si tratta di gruppi di genitori che hanno deciso di reagire e si sono uniti per acquistare dall’estero a prezzi competitivi lo stesso identico bene che qui da noi si trova a cifre proibitive. Il singolo genitore può altrimenti acquistare tramite internet su siti tedeschi (tradotti in lingua italiana) il latte in polvere delle marche più conosciute. In meno di 15 giorni il prodotto arriva a casa con un risparmio che si aggira in media attorno al 45 per cento.



Valeria Palombo

Bookmark and Share



 

MULTIMEDIA
Rifugiati o clandestini?
Video
La Riserva Naturale di Tor Caldara
Fotogallery
Capitalismo e flussi migratori
Video
>> Vai all'archivio MULTIMEDIA


TESTI NORMATIVI
Costituzione della Repubblica Italiana
Codice Civile online
Testo Unico sulla sicurazza nel lavoro
Normativa sulla tutela dei consumatori
Testo Unico sull'immigrazione


Home  |  Chi siamo  |  Contatti  |  Link utili  |  Multimedia  |  Feed RSS

Mappa del sito  |  Informazioni
Ideazione e realizzazione grafica del sito GRAPHIX76