Chi siamo | Contatti | Link utili | Multimedia | Informazioni 
 Home >> 

Casalinghe infortunate… Non più penalizzate.


Ultimo aggiornamento 14/08/2010 14:00:32

In caso di infortunio ha diritto al riconoscimento, oltreché del danno biologico, anche di quello patrimoniale

La casalinga svolge un’attività meritevole di valutazione economica e in caso di infortunio ha diritto al riconoscimento, oltreché del danno biologico, anche di quello patrimoniale. L’interessante principio affermato proprio recentemente dalla Cassazione (sent. n.16896 del 20 luglio scorso) amplia la sfera di tutela delle casalinghe, spesso vittime di incidenti, tutela che viene riconosciuta anche se le stesse sono solite avvalersi di colf o di altri collaboratori domestici. Infatti il lavoro svolto tra le mura domestiche è paragonabile a quello di un lavoratore dipendente e il danno emergente per lesioni subite può essere liquidato in via equitativa. La tutela delle casalinghe quindi si rafforza in quanto i loro “compiti risultano di maggiore ampiezza, intensità, responsabilità rispetto a quelli espletati da un prestatore d’opera dipendente”.





Valeria Silla

Bookmark and Share



 

MULTIMEDIA
Rifugiati o clandestini?
Video
La Riserva Naturale di Tor Caldara
Fotogallery
Capitalismo e flussi migratori
Video
>> Vai all'archivio MULTIMEDIA


TESTI NORMATIVI
Costituzione della Repubblica Italiana
Codice Civile online
Testo Unico sulla sicurazza nel lavoro
Normativa sulla tutela dei consumatori
Testo Unico sull'immigrazione


Home  |  Chi siamo  |  Contatti  |  Link utili  |  Multimedia  |  Feed RSS

Mappa del sito  |  Informazioni
Ideazione e realizzazione grafica del sito GRAPHIX76