Chi siamo | Contatti | Link utili | Multimedia | Informazioni 
 Home >> 
La Tagesmutter: un sostegno per i genitori nella crescita dei figli
Ultimo aggiornamento 03/06/2010 23:57:11
"Tagesmutter" è un termine tedesco che letteralmente significa "mamma di giorno". Si tratta di un nuovo servizio di sostegno a disposizione dei genitori per i figli di età compresa tra zero e sei anni, offerto da una persona adeguatamente formata che offre accoglienza, cura e assistenza a bambini di altri presso il proprio domicilio, in alternativa al servizio dell'asilo nido, con orari elastici e flessibili e secondo selezionati standard qualitativi sia ambientali sia educativi.

Da qualche tempo anche in Italia sta prendendo piede il servizio di “Tagesmutter”, letteralmente la “mamma di giorno”, vocabolo che proviene dal mondo tedesco, dove il sistema si è sviluppato e via via allargato in gran parte dell’Europa, a cominciare dai Paesi Scandinavi. Non sempre si ha la possibilità di inserire il proprio figlio presso un nido comunale poiché i posti disponibili sono assai limitati rispetto alla richiesta dell’utenza. Le graduatorie tengono conto di vari parametri, primo fra tutti il reddito. L’elevato numero di persone disoccupate e senza reddito con figli a carico, incrementato di recente dalla profonda crisi finanziaria globale, non favorisce l’ingresso presso i nidi comunali dei figli di genitori anche con redditi medio-bassi, che restano esclusi dal servizio, con la conseguenza che assai spesso, in assenza di nonni o di altri famigliari, l’esclusione impone prevalentemente alle donne madri di uscire dal mercato del lavoro per accudire i propri figli. I nidi e gli asili privati infatti, hanno un costo spesso molto elevato, a fronte del quale non restava che una unica via di uscita pressoché obbligatoria, la rinuncia della mamma al proprio lavoro. È soprattutto per l’esigenza di conciliare la maternità con l’attività lavorativa che in Italia ha conquistato spazio la “Tagesmutter”, presentandosi come una grande innovazione nel settore dei servizi dell’infanzia e del welfare famigliare, già ampiamente praticato in Europa da vari anni. La “Tagesmutter” è una nuova figura professionale che accudisce ed educa i bambini generalmente da zero a sei anni, nel numero massimo di circa 5 piccoli, o comunque in dipendenza dello spazio a disposizione, presso la propria abitazione, secondo le necessità della famiglia ed in orari flessibili ed elastici. Nulla è lasciato all’improvvisazione. Ciascuna Provincia in Italia organizza il servizio in collaborazione con l’Assessorato alla Formazione Professionale della Regione territorialmente competente. Le assistenti materne sono persone adeguatamente formate mediante appositi corsi professionali di natura pedagogica per fornire un valido supporto ai genitori che lavorano, che non hanno accesso ad altri servizi e che vogliono affidare i figli a persone competenti. Il domicilio della “Tagesmutter”, quale luogo di ospitalità giornaliera dei piccoli, dovrà necessariamente essere adeguato alle norme di sicurezza e a quelle igienico-sanitarie. La casa-nido deve essere sufficientemente spaziosa (almeno 4 mq disponibili per ogni bambino accolto), luminosa ed accogliente per l’ospitalità dei bambini. In tale contesto la “Tagesmutter” è assistita da una rete di supporto composta da coordinatori gestionali e formativi, da responsabili delle verifiche igieniche e di sicurezza delle case, da pedagogisti e psicologi. Questo servizio è finanziato a livello locale, generalmente dalle Regioni, all’interno dei territori di rispettiva competenza, mediante un contributo alle famiglie per ogni ora di servizio utilizzato a mezzo di cooperative sociali che si occupano della organizzazione finalizzata alla disponibilità di persone affidabili e competenti in case sicure e pulite. Rispetto ad un asilo nido, la “Tagesmutter” fornisce un servizio ampiamente personalizzato in base alle necessità ed alle esigenze dei genitori che decideranno quando e per quante ore giornaliere lasciare il proprio figlio all’interno di un ambiente famigliare e accogliente, dove egli è facilitato nella socializzazione e nel dialogo affettivo in considerazione del limite quantitativo degli ospiti. Si tratta di un servizio altamente pedagogico, ma anche tale da soddisfare le necessità di quelle mamme che desiderano introdursi nel mondo del lavoro, o prestando la propria assistenza come “Tagesmutter”, o ponendosi come utenti del servizio per continuare il proprio lavoro. La casa-nido permette ai bambini di essere accuditi ed educati nell’ambiente ad essi più famigliare e consono: una casa appunto, ossia quel luogo dove il bambino interagisce quotidianamente, ricco di significati, affetti e relazioni che facilitano la qualità dei rapporti, la formazione del proprio io, l’educazione e la crescita personalizzata.



Valeria Palombo

Bookmark and Share



 

MULTIMEDIA
Rifugiati o clandestini?
Video
La Riserva Naturale di Tor Caldara
Fotogallery
Capitalismo e flussi migratori
Video
>> Vai all'archivio MULTIMEDIA


TESTI NORMATIVI
Costituzione della Repubblica Italiana
Codice Civile online
Testo Unico sulla sicurazza nel lavoro
Normativa sulla tutela dei consumatori
Testo Unico sull'immigrazione


Home  |  Chi siamo  |  Contatti  |  Link utili  |  Multimedia  |  Feed RSS

Mappa del sito  |  Informazioni
Ideazione e realizzazione grafica del sito GRAPHIX76